crepes alle albicocche

Crepes alla confettura di albicocca

Vediamo come realizzare delle ottime crepes

Le crepes costituiscono una valida alternativa ai dolci complessi in quanto sono facili e veloci da preparare.
Per la loro praticità di esecuzione, sono diffuse in tutta Europa e prendono nomi diversi a seconda dei paesi: crespelle in Italia, palacinta nei paesi dell’Est oppure clatita in Romania.
Vediamo come prepararle in questa ricetta facile, veloce e davvero economica, ottima da utilizzare quando arrivano visite inaspettate di amici o quando avete voglia di qualcosa di dolce.
Per la pastella delle crepes: sbattete in una terrina le uova con la farina e lo zucchero fino ad ottenere un composto omogeneo.
Continuando a sbattere con una frusta, aggiungete il latte a filo poi lasciate riposare per circa 20 minuti.
Ungete una padella antiaderente con un velo di burro, versatevi un mestolo di pastella, ruotate la padella per distribuirla su tutta la superficie e fate cuocere.
Fate scivolare le crepes su un piatto, riportate la padella su fuoco, ungetela nuovamente e continuate a cuocere le crepes fino ad esaurimento della pastella.
Farcite le crepes con la confettura di albicocche, ripiegatele in quattro ed adagiatele su un piatto.
Lavate bene l’arancia e ricavatene la scorza, evitando la parte bianca poi tagliatela a listarelle sottili.
Spremete l’arancia, filtrate il succo, mettetelo in un pentolino, aggiungete il liquore all’albicocca e scottatevi dentro i filetti della scorza per due minuti.
Cospargeteli sulle crepes assieme alle lamelle di mandorle e servite subito.

Ingredienti per 6 persone

3 uova
120 grammi di farina
250 ml di latte
400 grammi di confettura di albicocche
2 cucchiai di liquore di albicocca
1 arancia
30 grammi di mandorle a lamella
40 grammi di burro
Un cucchiaio pieno di zucchero

Potete variare la marmellata a vostro gusto, di ciliegie, di pesche, di prugne o anche di castagne.
Un’ottima alternativa è rappresentata dalla crema di nocciole spalmabile o dalla Nutella al posto della confettura.